QUESTO SITO NON E' PIU' AGGIORNATO DALL'ANNO 2017

IL NUOVO SITO UFFICIALE DI GIACOMO BERGOMI
E' RAGGIUNGIBILE ALL'INDIRIZZO:

WWW.GIACOMOBERGOMI.COM

CLICCA QUI

 


Home
Introduzione al sito
Biografia
Mostre personali
Mostre collettive
Premi e riconoscimenti
Antologia critica
Opere
Esposizioni permanenti
Catalogazione
Memoteca
Notizie
Links
Mailing List
Contatti

 
 
ANTOLOGIA CRITICA DI GIACOMO BERGOMI

L’EPOPEA DELLE GENTI ANDINE NELLE OPERE DI GIACOMO BERGOMI

Quando la pittura raggiunge il massimo della sua ispirazione creativa riesce a comunicare impressioni ed emozioni vibranti e potenti tali da assurgere a vero e proprio messaggio umano, culturale, sociale fermando sulla tela un momento di vita antica o nuova che si snoda nell’iter della storia dell’umanità.
L’epopea della gente andina fornisce a Giacomo Bergomi, il pittore bresciano che espone in questi giorni presso la galleria "Delfino", lo spunto per i suoi oli altamente espressivi soprattutto per l’elemento cromatico oltre che per la scelta di temi e la soggettività interpretativa di una realtà amata per il suo fascino raffinato, altero e selvaggio.
La sfarzosità dei colori segna un contrasto ricco di mistero con la scabrosità dei visi e del paesaggio, la luminosità di atmosfere solari è evidenziata dalla pelle scura della gente indios, l’opprimente stato di impotenza umana contrasta con il colore di una natura avara, ma preziosa, cornice di scene ora allegre come il mercato, ora estremamente tristi come i gruppi sparuti di vecchi, o la fatica che vibra nelle figure esse stesse parte vitale ed essenziale del paesaggio.
Giacomo Bergomi è sfuggito alla facile tentazione della descrizione retorica, è sfuggito ad una banale analisi di particolari trascurabili, ma è stato attirato dall’insieme della storia di quest’umanità tanto particolare, ed anche tanto interessante per un modo di vita diverso, per l’orgoglio di una razza, che traspare dagli sguardi alteri di chi "ha vissuto" molti anni prima e continua a vivere nel presente, una sua interiorità e superiorità, una sua legge, una sua forza, perché è l’intensità di mondi diversi che rende unici ed interessanti gli uomini e continua il ritmo vitale dinamico ed universale nello spazio e nel tempo.
In questa mostra siamo di fronte a qualcosa di insolito e potente, quasi una testimonianza, quasi un documento a livello etnografico, dove il sole, che picchia verticale tracciando brevi ombre sembra dire una sua parola definitiva nel contesto di secoli di civiltà, di culture che si succedono affannando l’umanità e sfasciandola, per dimostrare con una lezione immortale la sua presenza incontrastata nella vita e nella storia.

ESTER MARTINELLI
Da "L’Adige", 20 giugno 1981.

  Clicca qui per stampare
  Catalogazione delle opere di Giacomo Bergomi  
  E' in atto la catalogazione delle opere di Giacomo Bergomi  

  A Montichiari una mostra permanente, un documentario e un concerto dedicati a Giacomo Bergomi  
  Montichiari: la mostra e il documentario  

  Opere di dubbia autenticita' sul mercato bresciano  
  Il Gruppo Bergomi ha attivato procedure per il censimento dei dipinti e per contrastare la diffusione dei falsi e per promuovere lo studio della produzione del pittore.  

Sito internet a cura di Work On Web Work On Web: realizzazione siti internet per l'arte E-mail: info@workonweb.it